Pulire i pavimenti. Qualche consiglio utile

Tenere pulita la propria casa può essere un lavoro davvero estenuante, soprattutto quando si tratta di lavare i pavimenti, indubbiamente tra le attività casalinghe più faticose.

Ma tranquilli, abbiamo alcuni consigli utili che vi permetteranno di avere un pavimento perfettamente igienizzato e stirato a lucido.

Pulire un pavimento nel miglior modo significa anche assicurare una corretta igiene a coloro che si trovano sotto lo stesso tetto con noi. I soggetti più a rischio possono essere i bambini piccoli, ma anche animali domestici, ed è quindi importante seguire tutti i processi corretti per assicurare una pulizia adeguata al proprio pavimento, costantemente popolato da germi.

LA RIMOZIONE DELLO SPORCO

La prima fase che anticipa il lavaggio consiste nella rimozione della polvere e dello sporco presente sulle superfici del pavimento. La maggior parte dello sporco arriva spesso dal terriccio appiccicato alle scarpe, così come il fango durante i periodi di pioggia. Le alternative per la rimozione di questi elementi sono due: la scopa tradizionale, oppure l’aspirapolvere, metodo estremamente più rapido e meno faticoso.

Una terza alternativa, per evitare la diffusione di particelle nocive nell’aria, è un panno elettrostatico, che cattura la polvere senza disperderla sul pavimento e nell’ambiente.

GLI STRUMENTI PERFETTI PER IL LAVAGGIO

Una volta rimosso lo sporco, si passa alla parte più importante e centrale, il lavaggio del pavimento. Il nostro consiglio per un lavaggio adeguato è innanzitutto indossare un paio di guanti protettivi, il mocio, e infine un secchio strizzante a farci “da spalla” per evitare di immergere con costanza le mani nell’acqua.

LA SCELTA DEL PRODOTTO

Una volta preparati gli strumenti bisogna cercare il detersivo adatto per il tipo di pavimento. Va sottolineato che in commercio esistono molti detersivi pensati per più pavimenti, come marmo o cotto. Per evitare la diffusione di altri germi e batteri pericolosi, è consigliato affidarsi a prodotti che abbiano proprietà disinfettanti.

LA FASE DEL LAVAGGIO

Una volta diluito il detersivo seguendo le istruzioni riportate sul prodotto, bisognerà aprire tutte le finestre nella propria abitazione, possibilmente in un periodo di clima secco e freddo, così da facilitare l’asciugatura del pavimento.

Il secondo procedimento consiste nello strizzare lo straccio (o il moscio) con l’obiettivo di eliminare l’acqua in eccesso. A questo punto è necessario passarlo in un verso per la pulizia del pavimento, per poi invertirlo nella stessa area. Ogni volta che si cambierà zona è assolutamente necessario sciacquare lo straccio o il moscio in uso. Ad un certo punto l’acqua andrà per forza di cose sostituita, ripetendo ovviamente il processo descritto in alto.