Investire e Comprare Sterline d’Oro Conviene?

La sterlina d’oro rappresenta uno dei investimenti in campo di monete a maggior valore, conosciuta e ricercata in tutto il mondo. Ma conviene in epoca attuale concentrarsi sugli investimenti d’oro nei confronti delle sterline?

La classica sterlina d’oro viene anche comunemente chiamata “sovereign” per indicare una moneta di appartenenza ed emissione da parte del Regno Unito possedendo il valore nominale della sterlina. Il prezzo di una sterlina d’oro vale in realtà molto di più a livello di collezionismo in correlazione allo stato di conservazione e della presenza di oro. La sterlina più valutata in questione risulta essere la versione “Gold Sovereign” dal valore di 260 euro.

Ma qual è il modo più veloce per acquistare sterline d’oro? Attraverso questo nuovo articolo specifico cercheremo di approfondire tutte le particolarità legate all’acquisto delle sterline d’oro, soffermandoci in particolar modo sulla convenienza effettiva di tale investimento.

 

Investire e Comprare Sterline d’Oro: come fare e quanto conviene?

Il modo migliore, nonché quello più veloce per acquistare sterline d’oro, risulta essere quello fornito dalla disponibilità di internet attraverso siti ufficiali specifici.

Le sterline in oro possono essere acquistate in forma alternativa anche presso gli istituti bancari, preoccupandosi di visionare attentamente le quotazioni e confrontandole con le cifre richieste online. Lo stato di conservazione di una sterlina d’oro dipende esclusivamente dallo stato di conservazione della moneta e dalla quantità d’oro effettivamente presente, oltre all’anno di emissione della stessa. Tuttavia, il prezzo delle sterline d’oro, si aggira intorno alle 200-260 euro, subendo alcune variazioni minime.

Come possiamo leggere sulla pagina dedicata su monetedivalore.it alla sterlina d’oro, questa moneta in stato di fior di conio varrà di più rispetto ad una moneta di inferiore perfezione, mentre a riguardo dell’anno di coniazione le sterline di minor valore riferite sino al periodo del 1957 si attestano ad un valore minore, mentre quelle emesse dallo stesso anno in poi un valore maggiore. Tutte le sterline d’oro in circolazione odiernamente rappresentano lo stesso valore sotto forma di peso quotato ufficialmente dal mercato dei lingotti di Londra, il London Bullion Market.

Ogni graffo riportato sulla superficie delle monete costituisce un abbassamento del proprio valore, ma ancor prima di poterne decretare un valore effettivo si dovranno distinguere le monete numismatiche da quelle a frutto d’investimento. La sterlina d’oro numismatica consiste nel valore della moneta strettamente da collezione emessa in un dato anno, oppure con alcuni difetti di coniatura.

La sterlina d’oro d’investimento possiede invece alcune caratteristiche del tutto specifiche tra cui una coniazione avvenuta successivamente al 1800, presentando un grado di purezza di almeno novecento millesimi per una differenza tra quotazione e prezzo di vendita inferiore all’80%. Proprio per la difficoltà di una valutazione di mercato nei riguardi delle sterline d’oro si consiglia sempre l’intervento di un esperto perito di numismatica prima di effettuare acquisti azzardati.

Su cosa investire nel 2018 per non perdere soldi inutilmente

Beni rifugio, azioni e obbligazioni, criptovalute o mattone, quale sarà l’investimento sicuro per non perdere tutto il capitale quest’anno?

Investimenti 2018 per non perdere denaro

Su cosa investire quest’anno per non perdere tutto il capitale quest’anno? E’ una domanda che gli investitori si stanno facendo da quando è scoccato il Capodanno, perché chi ha piccoli e grandi capitali da poter far fruttare ha certamente pochissime certezze, ma difficilmente possono crollare. Come ad esempio quella che tenerli fermi in Banca non serve a nulla e che titoli di Stato e buoni postali offrono dei tassi di interesse poco più alti, ma che non sono abbastanza per incrementare i profitti. Cosa fare, rassegnarsi o rischiare, investendo nell’immobiliare o nelle materie prime, o ancora affidarsi alla Borsa comprando e vendendo azioni, obbligazioni o puntando su indici e quotazioni? Anche siti autorevoli come E-conomy.it suggeriscono di ponderare bene la scelta, sia per preservare il proprio capitale e farlo fruttare, sia per scegliere l’investimento giusto per le proprie esigenze. Può darsi che si abbia bisogno di liquidità entro breve termine, oppure si possono vincolare soldi anche per un tempo relativamente lungo.

Investimenti 2018, come scegliere

Sicuramente, l’aspirante investitore deve analizzare il proprio capitale e capire quanto ha a disposizione. Dopo aver preso coscienza dell’ammontare dell’investimento, bisogna capire se la somma è stata messa da parte per un bisogno particolare: è ben diverso investire i risparmi di tutta una vita o una porzione di essi allo scopo di incrementarli. Nel primo caso, bisogna per forza scegliere investimenti a rischio basso anche se a lungo termine, mentre nel secondo si può giocare d’azzardo, anche col rischio concreto di perdita di capitale. In questo ultimo caso in particolare, si potrebbe pensare di puntare molto sul mercato azionario, tanto con il trading online basta aprire un conto attraverso una piattaforma di broker online. Diciamo che, tra il mercato azionario e quello obbligazionario, il primo è molto più generoso anche se molto volatile. E’ meglio seguire con attenzione scrupolosa il mercato hi-tech e i giganti Apple, Google, IBM, Oracle e così via, visto che stanno acquisendo delle piccole società semisconosciute, ma con un alto valore dal punto di vista tecnologico, dando vita alla cosiddetta Quarta Rivoluzione Industriale. Ovviamente, si devono acquistare prima che i titoli salgano al rialzo, anche se è difficile fare previsioni anche per gli esperti.

Criptovalute o immobiliare?

Le monete digitali sono diventate per alcuni investitori un vero e proprio pallino, e per chi ha avuto l’intuizione di investire sui Bitcoin è stato abbondantemente ripagato, visto che se una unità valeva 600 Dollari e ora invece ha superato una cifra a 4 zeri. Obiettivamente, però, il rischio ad oggi è aumentato di molto e i margini per guadagnare su questo investimento sono notevolmente ridotti rispetto a qualche anno fa. E’ difficile ipotizzare che il valore possa salire ancora e mantenere il trend di crescita. E’ anche vero che non esistono solo i BTC, ma non tutti se la sentono di migrare da una valuta digitale all’altra, anche se Monero e Zcash sembrano promettere molto bene. Se investire nell’oro, il classico bene rifugio, va sempre bene purché si hanno grossi capitali, il mattone attira pur essendo consapevoli che il periodo prospero forse non tornerà mai più. Chi compra una casa non la rivende più entro pochi anni e per mero guadagno, visto che ci sono tasse, costi di manutenzione e inflazione che assottigliano i profitti e che sminuiscono l’investimento fatto. L’unica è aguzzare il senso degli affari e trovare una buona occasione.

Conviene investire i risparmi nel forex o nel trading?

Conviene investire i risparmi nel forex o nel trading? Sono molte le persone che si chiedono come poter investire i propri risparmi (spesso piccole cifre) per ottenerne profitto. In questo articolo cerchiamo di affrontare l’argomento dando alcuni consigli pratici.

Le pubblicità presenti su internet che promettono “guadagni semplici in poco tempo” sono moltissime: fra queste, sicuramente, uno degli argomenti più discussi e dibattuti è quello del trading e delle opzioni binarie.

In pochi sanno però ad esempio che anche Poste Italiane offre uno strumento dedicato a chi vuole fare trading, il trading online bancoposta. Il problema è che il trading è un mercato altamente speculativo e comporta notevoli rischi (è possibile perdere anche tutto il capitale), e spesso chi si avvicina al mondo del trading online (in forex o in opzioni binarie) non ha la giusta formazione per affrontare consapevolmente i mercati finanziari.

Proprio per questo motivo bisognerebbe informarsi e studiare prima di lanciarsi nel mondo del trading online.

Ma allora conviene investire i propri risparmi nel forex?

Dipende. Dal grado di istruzione, preparazione e propensione al rischio che ha l’individuo che vuole investire i propri risparmi. Spesso sui siti di trading online viene specificato infatti che è possibile perdere anche tutto il capitale investito e che non bisognerebbe mai investire più di quanto ci si può permettere di perdere.

Oltre a ciò bisogna tener presente che i mercati finanziari sono “volatili” e se non si seguono i dati macroeconomici si rischia di bruciare tutto il proprio capitale in poco tempo.

Come investire allora i propri risparmi?

Dipende, come abbiamo detto prima, dalla propensione al rischio e dalla tipologia di investimento che si vuole fare. Su Forex Notizie.it, ad esempio, esiste un articolo che offre alcune informazioni e consigli dedicati a come investire 5000 euro.

Imparare a gestire i propri risparmi e fare i giusti investimenti senza farsi prendere dall’euforia o dal desiderio di trarre il massimo profitto in poco tempo, specie se si ha poca esperienza nel mondo degli investimenti è fondamentale per riuscire a conseguire dei piccoli profitti nel tempo.

Non dimenticare inoltre che nessun invesitore raddoppia o triplica in una notte il suo capitale!