La fideussione bancaria: dove e come ottenerla

Fideussione bancaria

La fideiussione bancaria è per definizione un negozio giuridico, ossia un atto di autonomia privata. Un contratto attraverso il quale la banca s’impegna a risarcire un potenziale danno patrimoniale alla persona spettante credito. Situazione che si verifica nel momento in cui il debitore non è in grado di rispettare gli impegni economici nei confronti del creditore stesso.

Soggetti

I soggetti facenti parte di una fideiussione bancaria sono:

– Banca.

– Creditore.

– Debitore.

La Banca si pone, con ruolo di prim’ordine, fra gli altri due soggetti. Il contratto fideiussorio è stipulato tra creditore e banca, poiché la stessa è garante del capitale che il debitore è tenuto a risarcire al creditore. Qualora ciò non si verifichi e vengano a mancare i termini base, attraverso insolvenza e inadempienza del debito stesso, come da contratto, è la banca a pagare il dovuto.

Caratteristiche

Vi sono, sostanzialmente, due fattori complementari che influenzano e vanno a delineare la tipologia di fideiussione bancaria sottoscritta:

– Beneficio in esame.

– Beneficio di escussione.

Attraverso la clausola del beneficio in esame, la banca effettua delle ricerche mirate a comprendere quali siano gli eventuali beni patrimoniali del debitore, beni ai quali poter attingere. Con l’elemento in questione, se apposto con firma all’interno del contratto fideiussorio, il creditore potrà rivalersi sui beni indicati del debitore, per essere risarcito delle somme non corrisposte. Solo in seconda istanza interviene a copertura la banca.

Mediante, invece, il beneficio di escussione viene data una maggiore rilevanza al dialogo fra creditore e debitore. Il primo potrà rivolgersi al secondo per pretendere il saldo, almeno a stralcio, delle somme da versare. Se queste verranno versate almeno in parte, e il debitore riuscirà a onorare il proprio impegno in una percentuale congrua, definita dal contratto stipulato, per la restante somma dovuta al creditore comunque interviene a saldo l’istituto bancario.

TERMINI DI STIPULA

Tenendo conto di quanto detto, la banca in fase di stipula, per tutelarsi dal rischio insolvenza, chiederà al debitore un capitale da immobilizzare per tutta la durata del contratto fideiussorio nonché una somma da concordarsi, secondo la banca, per il rilascio del contratto della fideiussione bancaria.